Loading ...

Reperibilità 24h Civitella in Val di Chiana Fraz. Badia al Pino

Tel: 0575 498767


Cel: 335 7075531


Cel: 335 6038831


Cremazione

La cremazione


Regolamenti e leggi sulla cremazione





L’agenzia di servizi funebri I.F.A. Quattro include tra i suoi servizi anche la cremazione, una pratica funeraria che sta diventando sempre più di tendenza, specie nei paesi europei (è scelta nell’80% dei casi), ma che affonda le proprie radici nel passato: è una pratica molto antica.

Il Registro Italiano Cremazioni ritiene sia una scelta dettata da una visione moderna della morte che attesta come sia cambiata la percezione del corpo e il fattore spirituale.

Le onoranze funebri di Martina Bracciali sono associate al Registro Italiano Cremazioni e sono abilitate a raccogliere iscrizioni sulla volontà di essere cremati.



Impresa funebre affiliata al Registro Italiano Cremazioni


I nuovi scenari che si intravvedono dal recupero di questa pratica delineano un senso di libertà: dal tempo e dalle forme.

Inoltre, questa riscoperta offre molti vantaggi: la cremazione è una soluzione molto più igienica delle sepolture tradizionali; è più ecologica; consente di risparmiare spazio nei cimiteri, sempre più sovraffollati; è un gesto di rispetto nei confronti dei familiari, perché evita loro la dolorosa esperienza dell’esumazione, quando scade la concessione per il loculo.

Negli ultimi tempi sono state formulate nuove leggi a favore della cremazione per indurre le persone a scegliere tale soluzione al posto delle tradizionali sepolture.

Per scegliere la cremazione il defunto deve aver lasciato le sue volontà per iscritto, tramite testamento scritto di proprio pugno (olografo) o stilato davanti a un notaio (obbligatorio se si desidera che le proprie ceneri siano disperse); la persona scomparsa, quando era in vita, si era iscritta a un’associazione a favore della cremazione; i familiari possono manifestare tale volontà al posto del defunto.

La cremazione è un procedimento abbastanza semplice, consiste nell’incenerimento del feretro dove è collocata la salma, e si effettua in strutture appositamente adibite, in cui è presente un forno crematorio.

Il forno crematorio è suddiviso in due parti collocate una sopra l’altra e al centro si trova una griglia.

La combustione che consente di bruciare il feretro e la salma all’interno si può ottenere in molti modi: tramite arroventamento delle pareti del forno, mediante resistenze elettriche, attraverso bruciatori a gas, con l’ausilio di una fiamma diretta.

Si fa entrare il feretro nella sezione superiore del forno e a mano a mano che brucia, ceneri e ossa calcificate scendono nella parte sottostante; dopo un certo periodo di tempo, un addetto al forno verifica la situazione e successivamente, sposterà i resti nella zona di raffreddamento, dove saranno raccolti e collocati su un setaccio.

Infine, le ceneri saranno poste in un’urna che sarà sigillata, pronta per la destinazione finale e potrà essere sepolta in un cimitero, conservata in casa di uno dei familiari o ancora dispersa nei luoghi consentiti dalla legge.

Le onoranze funebri I.F.A. Quattro propongono una soluzione alternativa all’urna cineraria: la possibilità di creare dei diamanti con il carbonio contenuto nelle ceneri del defunto.

Il diamante che si ricava dalle ceneri è a tutti gli effetti una pietra preziosa.

SCOPRI DI PIÙ








La cremazione


Regolamenti e leggi sulla cremazione



L’agenzia di servizi funebri I.F.A. Quattro include tra i suoi servizi anche la cremazione, una pratica funeraria che sta diventando sempre più di tendenza, specie nei paesi europei (è scelta nell’80% dei casi), ma che affonda le proprie radici nel passato: è una pratica molto antica.

Il Registro Italiano Cremazioni ritiene sia una scelta dettata da una visione moderna della morte che attesta come sia cambiata la percezione del corpo e il fattore spirituale.

Le onoranze funebri di Martina Bracciali sono associate al Registro Italiano Cremazioni e sono abilitate a raccogliere iscrizioni sulla volontà di essere cremati.



Impresa funebre affiliata al Registro Italiano Cremazioni


I nuovi scenari che si intravvedono dal recupero di questa pratica delineano un senso di libertà: dal tempo e dalle forme.

Inoltre, questa riscoperta offre molti vantaggi: la cremazione è una soluzione molto più igienica delle sepolture tradizionali; è più ecologica; consente di risparmiare spazio nei cimiteri, sempre più sovraffollati; è un gesto di rispetto nei confronti dei familiari, perché evita loro la dolorosa esperienza dell’esumazione, quando scade la concessione per il loculo.

Negli ultimi tempi sono state formulate nuove leggi a favore della cremazione per indurre le persone a scegliere tale soluzione al posto delle tradizionali sepolture.

Per scegliere la cremazione il defunto deve aver lasciato le sue volontà per iscritto, tramite testamento scritto di proprio pugno (olografo) o stilato davanti a un notaio (obbligatorio se si desidera che le proprie ceneri siano disperse); la persona scomparsa, quando era in vita, si era iscritta a un’associazione a favore della cremazione; i familiari possono manifestare tale volontà al posto del defunto.

La cremazione è un procedimento abbastanza semplice, consiste nell’incenerimento del feretro dove è collocata la salma, e si effettua in strutture appositamente adibite, in cui è presente un forno crematorio.

Il forno crematorio è suddiviso in due parti collocate una sopra l’altra e al centro si trova una griglia.

La combustione che consente di bruciare il feretro e la salma all’interno si può ottenere in molti modi: tramite arroventamento delle pareti del forno, mediante resistenze elettriche, attraverso bruciatori a gas, con l’ausilio di una fiamma diretta.

Si fa entrare il feretro nella sezione superiore del forno e a mano a mano che brucia, ceneri e ossa calcificate scendono nella parte sottostante; dopo un certo periodo di tempo, un addetto al forno verifica la situazione e successivamente, sposterà i resti nella zona di raffreddamento, dove saranno raccolti e collocati su un setaccio.

Infine, le ceneri saranno poste in un’urna che sarà sigillata, pronta per la destinazione finale e potrà essere sepolta in un cimitero, conservata in casa di uno dei familiari o ancora dispersa nei luoghi consentiti dalla legge.

Le onoranze funebri I.F.A. Quattro propongono una soluzione alternativa all’urna cineraria: la possibilità di creare dei diamanti con il carbonio contenuto nelle ceneri del defunto.

Il diamante che si ricava dalle ceneri è a tutti gli effetti una pietra preziosa.

SCOPRI DI PIÙ








Pompe funebri e servizi funebri Civitella in Val di Chiana

Onoranze funebri Civitella in Val di Chiana


Servizi di pompe funebri in Val di Chiana